Resolve

Rete di Sorveglianza Epidemiologica del Veneto

Notifica delle Malattie Infettive – Specifiche

Notifica delle Malattie Infettive – Specifiche

L’articolo 1 del Regolamento di Polizia Veterinaria – DPR n. 320 del 8.2.1954 e s.m.i. elenca le malattie infettive e diffusive degli animali soggette a denuncia: qualunque caso, anche sospetto, di una di queste malattie deve essere immediatamente notificato alla Autorità Competente, al fine di intraprendere tutte le misure di controllo per impedirne la diffusione.

La Direttiva 82/894/CEE, recepita con l’Ordinanza ministeriale del 6 ottobre 1984, concernente la notifica delle malattie degli animali nella Comunità, stabilisce i criteri per la denuncia di quelle malattie la cui insorgenza fra gli animali deve essere notificata dall’autorità veterinaria dello Stato membro interessato alla Commissione e agli altri Stati membri. L’ultima modifica della Direttiva 82/894/CEE, apportata dalla Decisione della Commissione 2008/650/CE, identifica l’elenco delle malattie per le quali è necessaria la notifica alla Commissione Europea di tutti i casi di insorgenza rilevati sul territorio comunitario e l’elenco delle informazioni che devono essere notificate, mediante il sistema informativo di notifica delle malattie animali comunitario (Animal Disease Notification System – ADNS).

Inoltre, l’articolo 1.1.3. del “Animal Health Code – TAHC” dell’OIE prevede l’obbligo di notificare l’insorgenza di qualunque malattia o infezione tra quelle elencate nell’articolo 1.2.3. dello stesso “Code”.

Si riporta di seguito l’elenco complessivo delle malattie infettive soggette a notifica obbligatoria:

Il Ministero della Salute fornisce regolarmente alla Commissione Europea e all’Organizzazione Mondiale per la Sanità Animale (Office International des Epizooties – OIE), secondo specifiche definite, una serie di dati ed informazioni relative ai focolai di malattia infettiva di cui sopra, includendo anche dettagli relativi alle misure di controllo applicate, agli aspetti epidemiologici rilevanti della malattia, nonché le modalità ed i test diagnostici attraverso i quali si è giunti alla diagnosi.

Con Nota prot. n. 13691 del 24/07/09, il Ministero ha comunicato l’implementazione di un sistema informatico per la notifica delle malattie infettive, SIMAN, disponibile all’indirizzo www.vetinfo.sanita.it, la cui implementazione (con le notifiche dei sospetti di focolaio, dei focolai, e dell’estinzione dei medesimi) è a carico dei Servizi Veterinari locali o regionali.

Per quanto concerne il Veneto, con Nota regionale prot. n. 272282 del 25/06/14 sono state formalizzate le procedure e il flusso informativo relativo alle notifiche di malattie infettive: a tal riguardo, si ribadisce che è compito del Servizio Veterinario della Regione del Veneto informatizzare in SIMAN i dati relativi ai sospetti/focolai di tutto il territorio regionale: a tal fine, le Az. ULSS sono tenute a trasmettere alla Regione, via mail e con le tempistiche sotto dettagliate, i dati di cui alla “Scheda di notifica malattie infettive”, che di seguito si riporta in versione aggiornata (rispetto al 2014).

Per quanto concerne i tempi di notifica dei focolai di malattia infettiva, si riportano di seguito le note ministeriali riepilogative:

admin

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *